Monday, September 29, 2014

Il popolo del mare


Siete mai stati ospiti di una regata?
Vele spiegate, vento che le gonfia e soffia sui volti, il suono e l'allegria del mare.
Vedere le barche partire e sfidarsi in mare...
Io le trovo splendide.
Ho sempre amato il mare, specialmente al tramonto quando si stagliano contro l'oro rosso del cielo sagome nere quasi stilizzate.
Il popolo del mare è questo, allegro e vacanziero, romantico e competitivo.
Una coppa, una cena su un'elegante terrazza  al tramonto e l'amore per mare, le vele... e chissà... a volte anche lo Skipper!
A proposito... il "Trophée Panerai" è fantastico, da vedere almeno una volta!
E la Costa Azzurra in Autunno è spettacolare!
Provare per credere!
Buon inizio settimana a tutti voi!!!





Friday, September 26, 2014

"Toma tu tiempo"



"Prenditi il tuo tempo"
Suona bene... e a volte è davvero necessario fermarsi un attimo e prendersi del tempo per se.
Travolta dai progetti di "DIETRO L'OBIETTIVO", sempre un passo avanti a quello che sto facendo, e soprattutto più veloce di chi cerca di lavorare con me, ho deciso di prendere mezza giornata di relax al club e dedicarmi a una visita guidata cittadina.
E' sorprendente scoprire di aver vissuto tutta la vita in una città... e non conoscerla per niente!!!

Milano è bellissima basta saperla guardare... e fa davvero bene camminare per ore col naso all'insù!

E lentamente riscoprire che Via della Moscova, non è solo un quartiere IN, ma racchiude un mondo di arte forse meno conosciuta, ma sorprendentemente bella!!!
Dalla "Ca' Brütta" alla Chiesa di Sant'Angelo, passando per la "Permanente" e la chiesa Anglicana, 
concludendo con le amiche il tour davanti a un caffè al "Subway"
Ora sono di nuovo pronta a concentrarmi su Capa e Salgado!
Grazie Alberto, bravissima guida che ci ha condotti in tour ancora una volta in una 
Milano nascosta! 
Una mattinata piacevolissima!!!









Monday, September 22, 2014

Milano vicino all' Europa...


Chi dice che Milano è una brutta città, in fondo non l'ha mai veramente vissuta.
Milano non è solo lavoro e nebbia... Milano è una città fatta di vita, di un forte cuore che batte tra cultura, moda e arte, uno sguardo all' Europa, l'aspetto sempre più di una metropoli, ma ricordando sempre che dietro alla metropoli ci sono persone, e restare a misura d'uomo si può.
Milano è fatta per innamorarsi, per baciarsi su una panchina di un piccolo parchetto di Porta Romana, o sotto un pretenzioso palazzo che si crede un grattacielo e ti fa sorridere fra le sue braccia col naso all'insù.
Milano è fatta di centinaia di persone che riempiono Piazza del Duomo in una tiepida sera di Settembre e restano 3 ore ad ascoltare un meraviglioso coro Gospel di 500 elementi,
In piedi sul basamento del lampione più vicino al palco catturo immagini col cellulare (la macchina no, stavolta resta a casa, stavolta solo relax e riflessioni).
Un noto giornalista a pochi passi da me, l'espressione pensierosa, impenetrabile... le modelle del quadrilatero, alte e sinuose tra la folla.
I bambini in spalla ai genitori che scoprono un tipo di musica diverso, un ragazzo che solleva la fidanzata piccolina che non vede bene il palco.
I fotografi ufficiali che passano quasi in punta di piedi per non disturbare la magia dell'atmosfera che si è creata in Piazza, e quelli ufficiosi, semplici cittadini con cellulari e compact a registrare qualche attimo da ricordare.
I tifosi del Milan... delusi per la sconfitta (e io qui lo sfottò da interista non lo posso negare, ma sempre in allegria e rispetto)...
Perchè Milano è tutto questo... e chi non ama o non capisce questa città... forse dovrebbe scendere 
in quella splendida Piazza piena di gente.
Rubo una bellissima frase ad un'amica...
“Milano è il luogo dove le cose accadono”
E se lo vogliamo davvero dal profondo... i nostri desideri prendono magicamente vita.
Buon inizio settimana a tutti voi






Saturday, September 20, 2014

La Historia de un amor...



Lavorando in questi giorni ad alcuni nuovi progetti mi sono posta una domanda, da una parte anche triste se vogliamo e soprattutto disilludente...

I grandi amori esistono solo a condizione che si accetti senza riserve unprincipe azzurro che di "azzurro" non ha proprio nulla?! 
O sono solo le condizioni e l'immaginario collettivo a renderli tali?
E soprattutto... perchè sempre dietro ogni grande uomo c'è una donna che lo rende tale e di cui non si parla mai o quasi?
Sarà che in queste storie a volte mi identifico fino al midollo... sarà perchè ho voglia di guardare oltre l'obiettivo... o forse solo perchè IL CASO NON ESISTE... ma questi nuovi progetti mi stanno coinvolgendo nel profondo.

"La mia notte mi strema.
Sa bene che mi manchi e tutta la sua oscurità non basta a nascondere quest’evidenza che brilla come una lama nel buio, la mia notte vorrebbe avere ali per volare fino a te, avvolgerti nel sonno e ricondurti a me.
Nel
 sonno mi sentiresti vicina e senza risvegliarti le tue braccia mi stringerebbero.
La mia notte non porta consiglio.
La mia notte pensa a te, come un sogno a occhi aperti.
La mia notte si intristisce e si perde.
La mia notte accentua la mia solitudine, tutte le solitudini.
Il suo silenzio ascolta solo le mie voci interiori.
La mia notte è lunga, lunga, lunga.
La mia notte avrebbe paura che il giorno non appaia più ma allo stesso tempo la mia notte teme la sua apparizione, perché il giorno è un giorno artificiale in cui ogni ora vale il doppio e senza di te non è più veramente vissuta.
La mia notte si chiede se il mio giorno somiglia alla mia notte.
Cosa che spiegherebbe la mia notte, perché tempo anche il giorno.
La mia notte ha voglia di vestirmi e di spingermi fuori per andare a cercare il mio uomo.
Ma la mia notte sa che ciò che chiamano follia, da ogni ordine, semina-disordine, è proibito.
La mia notte si chiede cosa non sia proibito.
Non è proibito fare corpo con lei, questo, lo sa, ma si irrita nel vedere una carne fare corpo con lei sul filo della disperazione.
Una carne non è fatta per sposare il nulla.
La mia notte ti ama fin nel suo intimo, e risuona anche del mio.
La mia notte si nutre di echi immaginari.
Essa, può farlo.
Io, fallisco.
La mia notte mi osserva.
Il suo sguardo è liscio e si insinua in ogni cosa.
La mia notte vorrebbe che tu fossi qui per insinuarsi anche dentro di te con tenerezza.
La mia notte ti aspetta.
Il mio corpo ti attende.
La mia notte vorrebbe che tu riposassi nell’incavo della mia spalla e che io riposassi nell’incavo della tua.
La mia notte vorrebbe essere spettatrice del mio e del tuo godimento, vederti e vedermi fremere di piacere.
La mia notte vorrebbe vedere i nostri sguardi e avere i nostri sguardi pieni di desiderio.
La mia notte vorrebbe tenere fra le mani ogni spasmo.
La mia notte diventerebbe dolce.
La mia notte si lamenta in silenzio della sua solitudine al ricordo di te.
La mia notte è lunga, lunga, lunga.
Perde la testa ma non può allontanare la tua immagine da me, non può dissipare il mio desiderio.
Sta morendo perché non sei qui e mi uccide.
La mia notte ti cerca continuamente.
Il mio corpo non riesce a concepire che qualche strada o una qualsiasi geografia ci separi.
Il mio corpo diventa pazzo di dolore di non poter riconoscere nel cuore della notte la tua figura o la tua ombra.
Il mio corpo vorrebbe abbracciarti nel sonno.
Il mio corpo vorrebbe dormire in piena notte e in quelle tenebre essere risvegliato al tuo abbraccio.
La mia notte urla e si strappa i veli, la mia notte si scontra con il proprio silenzio, ma il tuo corpo resta introvabile.
Mi manchi tanto, tanto.
Le tue parole.
Il tuo colore.
Fra poco si leverà il sole."


(Città del Messico 12 settembre 1939 - Lettera di Frida Kahlo a Diego Rivera)
Buon Week end a tutti voi





"Frida y Diego"
ritratti dal grande LEO MATIZ in mostra presso Photology - Via della Moscova, Milano


Photos: all by me



Thursday, September 18, 2014

"Non ti fidar di un bacio a mezzanotte..."


... se c'è la luna non ti fidar, perché perché la luna a mezzanotte, riesce sempre a farti innamorar...
Recitava una vecchia operetta deliziosa "Buonanotte Bettina".
Gli anni '40, gli anni di Coco e Dior, di Givenchy e Faith... gli anni in cui i grandi maestri della fotografia da Cartier-Bresson, a Penn e Doisneau dedicavano a Bettina Graziani le loro splendide immagini.
Una mostra piacevole che riporta per un po' all'eleganza e allo charme delle mannequin del passato.

"Avevo successo come ragazza copertina, ma dovevo questo successo ad un viso più espressivo che bello"
-- Bettina Graziani --

Et la classe... n'est pas d'eau! 
A bientot 





Wednesday, September 17, 2014

September Morn


Settembre scorre e riprende ogni attività, lavoro, lezioni, corsi...
Non vedevo l'ora di ritrovare le amiche dopo le vacanze e riprendere le attività.
Settembre a suo modo segna sempre un nuovo inizio, una ripresa o rinascita, a volte voluta, a volte casuale, ma sempre positiva comunque vada.
E piena di energie come sono non può che essere così.
A presto











Monday, September 15, 2014

Salgado's World


Credo moltissimo in questo progetto!
Amo questo fotografo, o meglio come mi piace definirlo questo "pittore a 35 mm".
Noi ci stiamo lavorando, e ci stiamo preparando per regalarvi due ore nel meraviglioso mondo della GENESI!
E per me... che sia l'inizio di un lungo sodalizio e di una lunga nuova avventura!!!
Un assaggio di ciò che vedrete a Palazzo della Ragione, Piazza dei Mercanti (MI) con me e Francesca il 12/10

BENVENUTI NEL MONDO DI SALGADO!!!






Sunday, September 14, 2014

Work in progress





Ci sono progetti lavorativi che ti "prendono" così tanto da portarti a non distinguere la settimana dal weekend.
Talmente belli e travolgenti che non vedi l'ora di condividerli con le persone cui vuoi bene.
Salgado, una cara amica, un pranzo sui Navigli e una giornata rilassante.
Si può chiedere di più al proprio lavoro?

Buona domenica mondo

Saturday, September 6, 2014

Fra ed Io

Lente e rilassate come sui banchi di scuola quando il nostro adorato insegnante di lettere ci rifilava qualche ricerca, o sempre in movimento come quando le migliaia di parole delle nostre chiacchierate non bastavano mai...
Ed eccoci ancora qui a distanza di tempo a fare delle cose insieme, lavoro o semplicemente un aperitivo o il mitico panzerotto di luini.
E così il 12 Ottobre, la macchina fotografica resterà in borsa... ma per gli altri appuntamenti sarò sempre dietro l'obiettivo!
Montecarlo ormai è archiviato... Milano da bere!!!
A presto
Si




Friday, September 5, 2014

Love Friends


Un rientro abbastanza traumatico... 
Dalla tranquillità di Montecarlo, dalla vivacità mondana di Cannes e dalla frizzante mondanità di Saint Tropez, dalla quiete selvaggia di Le Lavandou alla romantica Antibes... alla ahimè grigiastra Milano...
Intendiamoci, amo la mia città... ma lo shock è stato forte.
I Navigli incappucciati... quando sono partita si riusciva ancora a passeggiare, adesso sono un cantiere unico polveroso e deprimente.
I cantieri Expo aperti ovunque e ovunque in clamoroso ritardo (non sono una fan di Expo e questo non è un mistero per nessuno)... ma chissà, magari nei prossimi giorni una fotina agli inutili "Ponti di Madison County" me la concedo.
Per fortuna ci pensano gli amici a ridarti la sferzata giusta... e quindi il lavoro riprende velocemente con novità inaspettate che si susseguono senza sosta.
La Fra come sempre è un vulcano di idee e di motivazioni, ma ho proprio voglia di riprendere le mie solite attività e di vedere dove arrivano le nuove strade che sto percorrendo.

"Le cose ambiano sempre, e’ una legge di natura. 
Molte persone hanno paura dei cambiamenti, ma se li vedessero come qualcosa su cui poter contare, sarebbero più tranquille."
(da: I Ponti di Madison County)




Post più popolari